Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Lunedì, 21 Giugno
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Sala C.na: presentazione del libro “Le acque sacre di San Giovanni in Fonte” di A. Medici


17-12-2005

Sarà presentato domenica, 18 dicembre 2005 (ore 18) nell’Aula Magna del I Circolo Didattico di Sala Consilina, in Via Matteotti, il libro di Alfonsina Medici “Le acque sacre di San Giovanni in Fonte”, pubblicato dal Laboratorio Provinciale Territoriale di Educazione Ambientale “Vallo di Diano” con il contributo dell’Amministrazione Provinciale di Salerno. Saranno esposti i lavori realizzati nell’ambito del Laboratorio dagli alunni delle scuole del Vallo di Diano. Dopo il saluto del sindaco di Sala Consilina, Gaetano Ferrari, l’introduzione del Dirigente Scolastico, Mariantonietta Trotta, e l’intervento dell’Assessore Provinciale alle Politiche Ambientali, Angelo Paladino, presenteranno il libro il giornalista Giuseppe D’Amico, e lo storico dell’arte Carmine Tavarone. Le conclusioni saranno tratte dal Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro, Mons. Angelo Spinillo.

E’ stato il 2003, l’anno mondiale dell’acqua, ad ispirare il saggio sul Battistero paleocristiano di San Giovanni in Fonte, nell’ambito del programma di studi messo a punto, per l’occasione, dal Laboratorio. Nel libro l’Autrice affronta con particolare sensibilità la conoscenza del monumento dal punto di vista storico, architettonico, culturale, paesaggistico. “Con il suo radicato amore alla bellezza della nostra terra ed alle memorie della nostra storia, e soprattutto con la fede cristiana nel cuore –ha scritto nella presentazione Mons. Angelo Spinillo- riproponendo a noi tutti un’intensa e approfondita rilettura della storia di un monumento, Alfonsina Medici ha voluto coinvolgerci in maniera vitale nella profondità dei suoi gran di significati che annunziano la nuova umanità, purificata dall’immersione nella carità del Cristo e santificata nella perfezione del bene dal dono dello Spirito Santo di Dio”.

Tra i tanti argomenti affrontati dall’Autrice, due in particolare meritano attenzione: l’attribuzione ad artisti diversi degli affreschi che riproducono i quattro evangelisti, e la presenza dei Templari che viene esclusa sulla base di nuovi documenti attentamente studiati dai quali, invece, viene confermata la presenza dei Benedettini di Venosa (e non di Cava) e dei Cavalieri di Malta. Il Battistero di San Giovanni in Fonte, situato ai confini tra Sala Consilina e Padula, anticamente faceva parte del borgo di Marcellianum, che a sua volta dipendeva dalla Civita di Cosilinum (oggi Padula e non Sala Consilina come si potrebbe credere) nella regione della Lucania e dei Bruzii. Quasi certamente fu chiamato così in onore di Papa Marcello che nel corso del suo breve pontificato (308-309) riprese il difficile programma di dare una organica sistemazione religiosa al territorio, interrotta dalla feroce persecuzione di Diocleziano.

Papa Marcello istituì nuove diocesi, nominò altri vescovi e favorì la costruzione di un battistero per ogni diocesi. Questo significa che la diocesi che porta il suo nome fu tra le prime ad essere istituita ed il battistero uno dei primi ad essere costruito (IV secolo). L’unicum di questo monumento è rappresentato dal fatto che la vasca battesimale, anziché essere riempita artificialmente o manualmente, come di solito avveniva negli altri edifici, riceveva l’acqua in maniera del tutto naturale in quanto realizzata su una sorgente: questo rende il San Giovanni di Marcellianum unico nel mondo della cristianità.

Il fatto, già singolare, diveniva miracoloso quando ogni anno puntualmente, durante la notte di Pasqua, riservata ai battesimi, la sorgente si gonfiava e l’acqua riempiva la vasca. Il prodigio richiamava folle di fedeli sempre più numerosi, desiderosi di assistere al miracolo delle acque. Proprio questo prodigio faceva di Marcellianum un luogo santo, meta di pellegrini in cerca di segni. Sala Consilina: presentazione del libro “Le acque sacre di San Giovanni in Fonte” di A. Medici

Fonte: SalernoNotizie



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro