Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Venerdì, 24 Gennaio
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



I Maestri del Teatro in cattedra alle Scuole Elementari…


13-03-2006

I Maestri del Teatro in cattedra alle Scuole Elementari…

Prosegue con successo la Kermesse “Teatro in Sala”. L’iniziativa oltre agli spettacoli comprende anche stages, la cui location è l’Aula Magna delle Scuole Elementari di Sala Consilina, tenuti da rinomati esponenti dell’arte teatrale. Questa edizione prevede una serie di appuntamenti incentrati sul tema “la musica nel teatro”. Sull’argomento ha avuto già modo di cimentarsi il compositore e chitarrista napoletano Antonello Paliotti che vanta collaborazioni con il regista Roberto De Simone, il sassofonista Michael Brecker, il Goethe Institute ed il Teatro San Carlo di Napoli. Domenica mattina si è tenuto l’incontro con il noto attore e regista Michele Monetta , originario di Cava de’ Tirreni:Attualmente dirige numerosi stages sul movimento per attori, cantanti, danzatori e pedagogisti, seminari di aggiornamento per insegnanti della Scuola dell'obbligo. Insegna periodicamente Maschera, Mimo e Movimento all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica " Silvio D'Amico " di Roma. Attore in produzioni televisive tedesche ,è stato impegnato come autore e attore per le tre reti RAI. “ Vengo qui come artigiano, come colui che pratica il teatro”. Esordisce così Michele Monetta, mostrandosi in tutta la sua grandiosa umanità. Non amante dell’approccio dottrinale, il Maestro è “salito in cattedra” consapevole di affrontare un tematica talmente vasta sulla quale sono stati versati fiumi di parole. Con un breve ed esauriente excursus dell’incontro tra la musica ed il teatro, imprescindibili l’una dall’altra, sono passati sotto il suo “ setaccio”: il Mito; l’umanesimo ed il rinascimento quali periodi di ricostruzione delle Arti; “ il recitar cantando” della metà del 500 che si trasforma in melodramma; l’Opera Buffa del ‘700 che trova la cristallizzazione in capolavori come GLI SPOSI PER ACCIDENTI di Cimarosa e LA SERVA PADRONA di Pergolesi molto amata dal Monetta.. L’attore in quanto essere umano è già musica –afferma Il Maestro_.” Bisogna ascoltare il ritmo del proprio cuore, del proprio respiro”. Il regista inoltre parla di un suo viaggio in Indonesia dove è rimasto affascinato dalla rappresentazione teatrale Balinese: “ Lì è l’attore che determina il tempo dell’orchestra; Il corpo è la musica stessa. Se non si trasmettono fisicamente le idee- ribadisce Monetta-non ci può essere teatro” Proseguendo nel suo discorso il Maestro ha ritenuto opportuno fare un un riferimento al Teatro NO giapponese dove il futuro attore viene educato ad andare contro tempo, in modo da creare una frizione spazio- temporale; ricordati anche il Cafè Chantant ed il Teatro di Rivista dei primi del ‘900. Solo allora –secondo Monetta- l’ironia pura era la vera protagonista degli spettacoli, non lo scherzo becero, ma tecnica che diventa stile. Può sembrare assurdo ma l’ironia è una cosa seria!” Infine il regista ha concluso il discorso ricordando un insegnamento del suo maestro di mimo Decroux del quale ancora oggi fa tesoro. “ L’attore è come il buon cristiano, che cerca di imitare Cristo con la consapevolezza di non poterlo mai raggiungere”. La musica, in questo caso è il massimo dell’esplorazione artistica, talmente tecnica che non si può sperare di raggiungere la sua astrattezza”. Domani le scuole Elementari ospiteranno l’eclettico regista Pasquale De Cristofaro. L’appuntamento è fissato alle ore 19.00.Quest’ultimo si è anche esibito in veste di attore- protagonista sul palcoscenico di Teatro in Sala con la sua brillante commedia “Pullecenel Dandin”. Inoltre la kermesse ha rappresentato anche l’occasione per presentare la collana sul teatro contemporaneo “Corpo 900 –Teatri di Carta-” curata dallo stesso De Cristofaro in collaborazione con Alfonso Amendola, di cui finora sono stati pubblicati 3 volumi (“Episcopus”di Paolo Puppa; “N’ gnanzoù” di Vincenzo Pirrotta; “Avventure di un toro” di Wanda Monaco). “ Cosa resta degli spettacoli? Nulla! Una volta calato il sipario-sostiene De Cristofaro- a parte qualche recensione a caldo,il ricordo evapora. Però il vero studioso del teatro deve proseguire la sua opera di ricostruzione anche emotiva del Teatro: il testo è un lacerto, che non restituirà mai quell’evento, ma è a partire da quel frammento, che si può ricostruire un’idea ed imprimere un ricordo , un’emozione.Per questo motivo ho avvertito l’esigenza di cimentarmi in questa opera”. Insomma le parole non sono mai sufficienti per descrivere l’emozione quando ci si trova di fronte a tali personalità soprattutto quando trasmettono il loro sapere in modo così umano, riuscendo a calamitare l’attenzione di coloro che li ascoltano…proprio come una bella..Musica. Cinzia De Maio




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro