Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Martedì, 22 Ottobre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Inaugurato il nuovo svincolo di Battipaglia: il Ministro Matteoli e il Presidente Anas Ciucci presenti alla cerimonia. Il Ministro:


23-06-2011

L’Anas oggi ha aperto al traffico il nuovo svincolo di Battipaglia sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria, in provincia di Salerno. Alla cerimonia sono intervenuti il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, l’Assessore alla Viabilità e ai Trasporti della Regione Campania Sergio Vetrella, il Vice Presidente della Provincia di Salerno Anna Ferrazzano, il Sindaco del Comune di Battipaglia Giovanni Santomauro e il Presidente dell’Anas Pietro Ciucci. L'opera vede la conclusione dopo un iter di oltre vent'anni, con i lavori bloccati più volte per diversi motivi.

“L’infrastruttura che si inaugura oggi – ha dichiarato il Ministro Matteoli - era molto attesa dalla città di Battipaglia e dai territori connessi a questa ampia area per i benefici che essa consentirà. L’intervento ottimizza i flussi veicolari di ingresso al centro abitato di Battipaglia eliminando le criticità all’innesto autostradale. Lo svincolo di Battipaglia è, inoltre, il naturale collegamento tra l’A3 e gli insediamenti turistici e produttivi del medio–alto Sele e rappresenta il principale collegamento con l’intera Area del Cilento e del Golfo di Policastro. Desidero ricordare infine che l’opera è una tessera chiave dell’intera Salerno-Reggio Calabria che per 383 chilometri intendiamo ammodernare entro il 2013".

"Per anni - continua Matteoli - la polemica sulla Salerno-Reggio Calabria è stata lo sport preferito di chi era all'opposizione, sia centrodestra sia centrosinistra, ma oggi possiamo dire che stiamo recuperando il tempo perduto". Per il ministro, l'ammodernamento della principale autostrada del Sud doveva essere fatto 20 anni fa, "ma bisogna anche prendere atto che, dal 2008, i lavori non si sono mai fermati".

“Lo svincolo che inauguriamo oggi - ha affermato il Presidente dell’Anas Pietro Ciucci - si inserisce in un ampio e significativo progetto a favore di un grande bacino di utenza, perché alleggerirà i flussi di traffico da e per l'autostrada e, soprattutto, quelli in direzione del centro abitato di Battipaglia e delle località turistiche del Cilento”.

I lavori, il cui costo complessivo ammonta a oltre 38 milioni di euro, hanno riguardato la realizzazione del nuovo svincolo per il collegamento con la viabilità comunale di Battipaglia e dell’asta di raccordo a carreggiata unica con la strada statale 18, nonché l'ammodernamento del tratto autostradale, lungo circa 1 km, in corrispondenza dello svincolo stesso. Per ottenere l'allargamento della sede autostradale è stata necessaria la demolizione di due vecchi sovrappassi autostradali e la realizzazione di un nuovo viadotto, a tre campate, a servizio dello svincolo.

“Tutte le opere - ha assicurato Pietro Ciucci - sono state costruite secondo le nuove norme europee e con una progettazione all’avanguardia”. “Lo svincolo - ha continuato il Presidente dell’Anas -, oltre ad interessare il comune di Battipaglia rappresenta il naturale collegamento tra la nuova A3 Salerno-Reggio Calabria e gli insediamenti turistici e industriali del medio alto Sele, nonché il principale collegamento con l’intera area del Cilento e il golfo di Policastro”.

Il progetto, pertanto, è stato concepito con l’obiettivo di ottimizzare l’incidenza del traffico veicolare nella zona di ingresso al centro abitato di Battipaglia, ottenendo una migliore gestione della viabilità verso la statale 18 e le strade comunali ed eliminando le criticità in corrispondenza dell’innesto dell'autostradale, che rappresentavano un vero e proprio limite ai flussi veicolari e provocavano lunghe code soprattutto nel periodo estivo. Le opere d’arte principali presenti sul nuovo svincolo sono rappresentate da due viadotti realizzati in acciaio e calcestruzzo, mentre lungo l’asta di raccordo sono previste 6 opere di attraversamento, in particolare 4 sottovia pedonali, un sottovia interpoderale e 2 sottovia della rotatoria urbana.

Il nuovo viadotto, a servizio dello svincolo che scavalca la strada comunale, ha una larghezza della sede stradale di 9,50 metri e un marciapiede di 2,50 metri a entrambi i lati della carreggiata. La piattaforma stradale è costituita da due corsie da 3,50 metri (a doppio senso di circolazione) e banchine laterali da 1,50 metri. Il nuovo cavalcavia di svincolo ospita, invece, una rampa bidirezionale con due corsie da 3,75 metri e due banchine laterali da 1,50 metri, per complessivi 10,50 metri, alla quale sono stati aggiunti due marciapiedi transitabili di 2,50 metri ciascuno. L'asta di raccordo, che collega lo svincolo di Battipaglia alla strada statale 18, è caratterizzata da un primo tratto con tre corsie in direzione della statale 18 e due corsie, in direzione dell’autostrada.

A margine dell'apertura al traffico del nuovo svincolo di Battipaglia, il ministro Matteoli ha anche commentato la situazione relativa all'introduzione dei pedaggi sulla Salerno Reggio e sulle altre tratte autostradali: "Sono un ministro di questa Repubblica e anche se volessi non posso disattendere quella che e' una legge dello Stato".

tratto da: www.salernoinprima.it




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro