Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Giovedì, 22 Ottobre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Ultimo saluto ad Antonio Finamore. Si č fermata una intera comunitā


25-10-2009

Una chiesa gremita e il sagrato affollatissimo di gente, fiori dappertutto e tanti tantissimi volti rigati dalle lacrime. In un lungo abbraccio parenti e numerosissimi amici si sono stretti intorno al dolore dei genitori di Antonio Finamore. Nessuna parola solo silenzio colmo di dolore e tantissima tristezza sono state le uniche note che hanno accompagnato tutta la funzione religiosa che si è svolta stamattina presso la chiesa di Sant’Anna a Sala Consilina. Parole di conforto nella sofferenza sono state proferite dal parroco don Peppino Giudice, un aiuto a capire il disegno di Dio per l’anima di Antonio che ormai alberga altrove eppure è vicina più che mai a chi lo conosceva bene e aveva condiviso i suoi anni più belli. Qualcuno allora tra la rabbia e le lacrime diceva che non si può morire così a 25 anni, altri stupiti da una notizia così scioccante hanno preferito chinare lo sguardo e riflettere su quanto successo al loro amico di sempre, al loro confidente, alla persona che meglio sapeva incarnare la voglia di vivere e che ha lottato fino alla fine per vincere la battaglia più aspra. Quel feretro che campeggiava solitario al centro della chiesa, su cui erano puntati centinaia di sguardi, ha richiamato alla mente tanti pensieri e tanti ricordi che certo resteranno scolpiti nel cuore di chi ha voluto sinceramente bene ad Antonio. Poi una lunga processione lo ha accompagnato sino al cimitero dove è stato infine sepolto. Un ultimo saluto, una cerimonia molto straziante per la quale si è fermata una intera comunità, un segno di profondo rispetto per un giovane che aveva tutta la vita davanti e che a causa di una tragica fatalità adesso non c’è più. Antonio Finamore è infatti la vittima dell’ultimo incidente stradale accaduto due sabato fa a San Pietro al Tanagro quando l’auto sulla quale viaggiava con un amico trentunenne di Padula alla guida è andata a scontrarsi prima contro il cancello della casa cantoniera ubicata sul lato opposto alla loro marcia per poi terminare la corsa contro un albero. Antonio per via del tremendo impatto è stato sbalzato fuori dall’abitacolo e i sanitari del 118 accorsi sul posto hanno solo constatato il gravissimo politrauma che lo aveva colpito, da qui la corsa all’ospedale di Polla e il trasferimento immediato al “San Luca” di Vallo della Lucania. Le condizioni di Antonio sono apparse subito molto critiche e di giorno in giorno sono peggiorate visibilmente fino al tragico epilogo. La ragione dell’impatto, stando a quanto trapelato da indiscrezioni ufficiali, pare che fosse stata l’alta velocità con la quale era stata lanciata l’auto proprio in quel tratto di strada urbana, una velocità che certo non si addiceva al centro abitato. Adesso se sarà necessario rispondere a eventuali e possibili responsabilità del caso, sarà la Magistratura a fare il suo corso. Antonio era un ragazzo di soli 25 anni con una grande voglia di vivere e divertirsi, con tanti desideri e tanti sogni nel cassetto che aspettavano solo di essere realizzati, un giovane allegro che non meritava certo un destino così crudele. Tuttavia, grazie al gesto di profondo altruismo e amore profuso dai genitori, gli organi di Antonio daranno vita e speranza ad altri ammalati, da qui la comprensibile gioia di rivederlo in un certo qual modo ancora vivere e sorridere alla vita.

Antonella Citro
 



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro