Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Lunedì, 08 Marzo
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Processo Vigili Urbani Montesano sulla Marcellana: tutto da rifare


30-09-2009

E’ tutto da rifare nel procedimento penale relativo al filone giudiziario parallelo scaturito dall’assai più noto processo del rogo di Montesano sulla Marcellana dove il 5 luglio 2006 morirono due operaie. Un processo che sta correndo su binari paralleli che vede questa volta sul banco degli imputati due vigili urbani di Montesano: Vignati e De Filippo accusati di omessa denuncia di reato. In sostanza i due vigili, secondo l’accusa, non avrebbero denunciato la circostanza che in quello scantinato adibito a materassificio si svolgeva attività illegale. Invece secondo la difesa congiunta sostenuta dagli avvocati Michela Patti e Paolo Carrano i vigili urbani nel periodo in questione terminato con l’incendio, costato la vita a Giovanna Curcio e Annamaria Mercadante, stavano prestando un semplice aiuto al Comune cioè stavano effettuando accurate verifiche sulla regolarità dell’utenza utenti circa i pagamenti della TARSU, la tassa sui rifiuti solidi urbani, ma in realtà non sono stati mai a conoscenza dei fatti loro contestati. Per la difesa dunque chi era a conoscenza dei fatti sono i carabinieri. Lunedì scorso in occasione dell’udienza che si è consumata al Tribunale di Sala Consilina, alla presenza del giudice Russillo che ha sostituito la dott. ssa Paola Lombardi da qualche giorno trasferita presso altro tribunale, gli avvocati Patti e Carrano non hanno prestato il consenso alla utilizzabilità degli atti e il giudice ha disposto il rinnovo della istruttoria dibattimentale. Pertanto si riparte daccapo con una citazione ex novo della lista testi a disposizione delle parti che a partire dalla prossima udienza, fissata per giorno 27 ottobre alle ore 11:00, inizieranno a sfilare davanti al tribunale in composizione monocratica appena ricostituitosi. Intanto i legali di fiducia dei due imputati si dicono fiduciosi nei tempi della Giustizia e porteranno avanti con tenacia la loro tesi difensiva. Si continua così a discutere dei tragici fatti che hanno accompagnato e caratterizzato il processo penale terminato a fine luglio con la sentenza di condanna nei confronti del proprietario dell’opificio di Montesano, il Tortorese Biagio Maceri, a otto anni e duecentomila euro di provvisionale nei confronti delle due famiglie colpite dai due importanti lutti. Nell’attuale processo invece si parla di altre colpe che cadrebbero sui vigili urbani, comportamenti ritenuti scorretti per l’accusa che forse potevano evitare il propagarsi di quella tragedia ma adesso tocca solo alla difesa smantellare tutto l’impianto accusatorio in capo ai due agenti di Polizia Municipale.  

Antonella Citro



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro