Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Martedì, 20 Ottobre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Pir “Sele-Tanagro”: molte domande d'investimento dai giovani.


09-02-2005

Il valore delle manifestazioni d’interesse presentate nell’ambito del Pir “Sele-Tanagro” è consistente. L’analisi delle schede, realizzata dai tecnici del Patto territoriale Sele-Tanagro, a cui è stata affidata la progettazione di questo Pir, ha evidenziato la valenza dei progetti ed il “peso” imprenditoriale che l’area del cratere dà al mondo verde all’economia provinciale.

In tutta l’area sono stati presentati 560 progetti e, a partecipare, non sono stati solo i dieci Comuni dell’area Pir che si aggiudicano quella “prenotazione” dell’investimento previsto di 10 milioni di euro (Auletta, Buccino, Caggiano, Castelnuovo di Conza, Colliano, Laviano, Palomonte, San Gregorio Magno, Santomenna, Valva), ma anche i Comuni delle aree contigue (Atena Lucana, Petina, Pertosa, Polla, Romagnano al Monte, Ricigliano, Salvitelle, Contursi Terme) che, malgrado dovranno attendere nuovi fondi, ci provano ugualmente.

Presentate anche 70 richieste di opere pubbliche, 57 in area Pir, 13 in area contigua. A questo si aggiungono 6 progetti dei Consorzi di bonifica. Nel complesso, il “valore” del Pir Sele-Tanagro si attesta su quasi 90 milioni di euro di investimento complessivo (42,5 milioni di risorse private), e 45 milioni di euro per le opere pubbliche, a cui aggiungere i fondi per i Consorzi, 64 milioni. Cifre che danno la dimensione della grande voglia di investire e di come le iniziative che sino partorite dai livelli locali attecchiscano più delle altre, di quelle regionali o nazionali.

“I fondi del Pir rappresentano un autentico incentivo - sottolinea Salvatore Mastrolia, Presidente del Patto territoriale Sele/Tanagro - L’imprenditore dovrà metterci di suo almeno il 50% dei fondi e, di conseguenza, chi propone un investimento ha davvero voglia di realizzarlo”. E poi puntualizza: “Un investimento con il Pir, con queste caratteristiche, è più credibile ed i fondi sono tutt’altro che di tipo assistenzialistico”.

La tipologia delle iniziative presentate

Dall’analisi delle manifestazioni di interesse si evince una presenza notevole dei giovani nel mondo imprenditoriale verde, dove da sempre si sconta l’allontanamento delle giovani generazioni. Sono loro, invece, che, insieme alle imprese con donne e alle attività ambientalmente compatibili, connotano il Pir. Un dato importante visto che si tratta di progetti del primo settore.

In particolare, nell’area del Sele si ha una maggiore propensione al recupero di edifici storici, degli antichi borghi e delle aree rurali, progetti che puntano alla riqualificazione urbanistica; quindi piccoli laboratori agroalimentari ed artigianali. Curiosi alcuni progetti, tra questi anche uno relativo alla lavorazione del lino.

Ma il piatto forte è rappresentato dalle produzioni tipiche, autentica chiave di volta di questo Pir, con la realizzazione di iniziative di B&B, case rurali, agriturismi, attività produttive legate ai prodotti di qualità del territorio. Attività che sono soprattutto nell’area Tanagro. Forti si mostrano i settori apistico, ovicaprino, bufalino e la silvicoltura, settore fondamentale anche per la tutela paesaggistica e la tenuta dell’ambiente.

Fonte: SalernoNotizie



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro