Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Mercoledì, 10 Agosto
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



I Carabinieri di Sala Consilina arrestano un operaio di Sala Consilina ritenuto responsabile di atti persecutori (stalking) e un uomo che aggredisce un vigile urbano


15-07-2009

A Sala Consilina spunta un altro caso di stalking ed è polemica su un reato dalla tipologia così poliedrica spesso associato ad altri reati assai meno recenti. Un reato però già più volte dibattuto nelle aule penali che da qualche tempo sembra aver investito anche il territorio del Vallo di Diano con qualche caso giudiziario all’attivo. Martedì sera, i carabinieri della stazione di Sala Consilina al comando del capitano Domenico Mastrogiacomo, hanno messo le manette ai polsi di Antonio Lammardo, 43 anni operaio di Sala Consilina, perché ritenuto responsabile di violazione di domicilio, violenza privata, lesioni personali aggravate e atti persecutori. I militari hanno dato esecuzione all’ordinanza applicativa di misura cautelare in carcere, emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sala Consilina nella stessa giornata di ieri, su richiesta avanzata dalla locale Procura della Repubblica. L’uomo, è già un volto noto alle Forze dell’Ordine nel giugno scorso era già stato sottoposto a divieto di dimora nella città salese, ma non curando affatto tale obbligo si è recato presso l’abitazione dei suoi familiari e li ha aggrediti ripetutamente costringendoli così a cambiare doverosamente le abitudini quotidiane. L’arrestato dopo aver sbrigato le formalità di rito in caserma è stato associato alla casa circondariale di Sala Consilina in attesa della comparsa davanti al giudice. Sempre martedì sera intorno le 22:00, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sala Consilina diretti dal tenente Giovanni Prisco, hanno arrestato Cono Antonio Savino, colto in flagranza di reato, perché ritenuto responsabile di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate. L’uomo, 64 anni è stato colto con le mani nel sacco nella frazione Trinità di Sala Consilina dove risiede. I fatti come si sono svolti: l’anziano, poco prima dell’arrivo dei carabinieri, era intento a eseguire alcuni scavi nei pressi della sua abitazione quando ha iniziato a minacciare ed aggredire un agente della Polizia Municipale di Sala Consilina che ottemperando alle sue funzioni si era recato proprio da quelle parti per procedere a una verifica sulla regolarità dei lavori che si stavano svolgendo. In quell’occasione hanno avuto la peggio sia il Vigile Urbano che un vicino di casa accorso in aiuto del malcapitato perché entrambi hanno riportato lesioni giudicate tuttavia guaribili rispettivamente in sette e quattro giorni. Cono Antonio Savino a seguito delle doverose formalità di rito è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la sua abitazione. Casa dove tuttora si trova a disposizione della Procura della Repubblica di Sala Consilina. Un grave episodio che rimanda a un doveroso e maggiore rispetto per tutte le forze presenti sul territorio che contribuiscono alla sicurezza e all’adempimento di tutti gli obblighi di legge, vigenti nel nostro ordinamento giudiziario.

 
Antonella Citro
 



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro