Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Giovedì, 23 Gennaio
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Presi all’autogrill con un chilo di cocaina erano siciliani diretti a Palermo e Carini


09-03-2009

Un chilo e ottanta grammi di cocaina e 6.350 euro suddivisi in banconote di vario taglio: è quanto è stato sequestrato ieri mattina dai carabinieri della Compagnia del Vallo di Diano a tre siciliani, due uomini ed una donna, in sosta nei pressi dell'area di servizio di Sala Consilina dell'autostrada Salerno-Reggio Calabria, in direzione Sud. I tre, il 43enne commerciante di Palermo Lorenzo Ciaramitano (da sinistra), pregiudicato, la figlia ventenne Maria Concetta, studentessa, ed il ventiduenne Guido Cariello di Carini (Palermo), disoccupato e con precedenti penali di lieve entità, stavano dormendo in auto. I militari dell'Arma insospettiti dal fatto che l'autovettura, una Volvo S560, controllati i documenti di bordo, è risultata essere stata presa a noleggio, hanno sottoposto i tre ad un'attenta perquisizione personale ed altrettanto hanno fatto per l'automezzo, poi posto sotto sequestro. Hanno così scoperto che Lorenzo Ciaramitano aveva addosso l'ingente quantità di cocaina. La "roba", acquistata sicuramente nel Napoletano e forse destinata al mercato palermitano di stupefacenti per il fine settimana è stata sequestrata; e per i tre siciliani sono scattate le manette. Quindi i militari dell'Arma, dopo le formalità di rito presso la caserma di via Pozzillo, li hanno tradotti in carcere. I due uomini sono ora rinchiusi nella Casa circondariale di Sala Consilina, mentre la ventenne studentessa, incensurata, è stata tradotta presso la sezione femminile della Casa circondariale di Salerno. I tre sono stati deferiti alla procura della Repubblica di Sala Consilina per il reato di detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti. L'arresto è stato operato nell'ambito dei servizi attivati sul territorio di propria competenza (Alburni, Bassa Valle del Tanagro e Vallo di Diano) dai carabinieri del capitano Domenico Mastrogiacomo, comandante la Compagnia di Sala Consilina, per prevenire e contrastare ogni forma di illegalità ed in particolare lo spaccio di sostanze stupefacenti.

GIUSEPPE LAPADULA

tratto da: www.ilmattino.it




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro