Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Venerdì, 12 Agosto
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



IMPORTANTE PROVVEDIMENTO DEL GARANTE DELLA PRIVACY PER GLI ENTI LOCALI :GARANTIRE LA RISERVATEZZA DEI CITTADINI


02-02-2009

 AD  ‘’ALTRODIANO’’IL PERIODICO INFORMATIVO DEL VALLO DI DIANO,DIRETTORE RESPONSABILE GIUSEPPE MORRONE,EDITO DALL’ASSOCIAZIONE CULTURALE ALTROSUD DI POLLA, ANNO 2 ,NEL NUMERO 12,GENNAIO 2009,A PAGINA 15 ,E’ STATO PUBBLICATO L’ARTICOLO A FIRMA DEL DOTT. PIETRO CUSATI,GIUDICE TRIBUTARIO PRESSO LA COMMISIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE DI SALERNO SU UN IMPORTANTE PROVVEDIMENTO DEL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI: GARANTIRE LA RISERVATEZZA DEI CITTADINI.

.                                     -----------------------------------

 IMPORTANTE PROVVEDIMENTO DEL GARANTE DELLA PRIVACY PER GLI ENTI LOCALI :GARANTIRE LA RISERVATEZZA DEI CITTADINI.

In tutta Europa è stata celebrata la ‘’Giornata della protezione dei dati personali ’’, con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini  sui diritti legati alla tutela della vita privata e soprattutto  i giovani  perché sono i  più esposti ad un uso illecito dei loro dati personali con internet o i videofonini.

La legislazione italiana in materia di tutela della privacy,nell’ultimo decennio,ha probabilmente influenzato la vita quotidiana del cittadino.

 L’attività dell’Autorità Garante è stata caratterizzata dal grande impegno posto nella regolazione di ampi settori della vita sociale ed economica,ma anche nel potenziamento dell’azione di accertamento e verifica del rispetto delle norme a tutela di tutti i cittadini.

La privacy,quindi,come una componente necessaria della società della libertà e della dignità.

Il Garante per la protezione dei dati personali,meglio conosciuto come Garante della privacy, con un recente provvedimento, ha fissato principi e  regole che i Comuni,le Province e gli altri enti locali sono tenuti a rispettare quando diffondono i dati personali delle persone contenuti in atti e deliberazioni affisse all’albo pretorio o nei documenti accessibili al pubblico o diffusi on line senza venir meno al principio di trasparenza.Prima di pubblicare gli atti,renderli accessibili a terzi o metterli in rete,i Comuni,le Province e gli altri enti locali, devono valutare se le finalità di trasparenza possano essere perseguite senza divulgare dati personali o attraverso modalità che permettano di identificare gli interessati solo se necessario.

I dati sensibili e giudiziari possono essere diffusi solo se realmente indispensabili e se l’ente  abbia adottato il regolamento previsto dal codice della privacy sull’uso di questi dati ,il decreto legislativo n.196 del 2003,entrato in vigore il 1° gennaio 2004.

Nell’ambito del regolamento l’ente locale deve assicurare il diritto dei cittadini all’accesso alle informazioni di cui è in possesso e definire organicamente la propria politica in tema di trasparenza,in rapporto alle diverse procedure amministrative,alle distinte esigenze di trasparenza da perseguire e al genere di mezzi di diffusione utilizzati,anche in internet.

Alcune disposizioni di legge dispongono la necessaria messa a disposizione di determinati atti e documenti sul sito web dell’ente locale.

Ad esempio l’ente locale  deve rendere noto,attraverso il proprio sito web,l’organigramma degli uffici corredato dal nominativo dei dirigenti responsabili,dei consulenti  e l’ammontare della retribuzione corrisposta per gli incarichi.

E’ sempre vietato diffondere informazioni sulla salute.Specifiche cautele vanno adottate anche nel pubblicare gli elenchi delle persone che usufruiscono d sussidi o sovvenzioni,possono essere pubblicati i nominativi dei beneficiari e la data di nascita senza diffondere indirizzi,codici fiscali,coordinate bancarie o particolari della vita privata che possano creare imbarazzo agli interessati.

In pratica le linee guida che il Garante ha adottato nei confronti dei Comuni,province ed altri enti locali,a seguito di numerosi quesiti di cittadini,consente ai soggetti pubblici di far recuperare il ritardo accumulato nella predisposizione dei regolamenti sul trattamento dei dati sensibili e giudiziari e dar vita ad un nuovo rapporto con i cittadini.

Il diritto alla protezione dei dati personali ,quindi ,come un vero e proprio diritto alla persona :

’’ Chiunque ha diritto alla protezione dei dati personali ’’. La privacy come una componente necessaria della società  della libertà e della dignità.

Inoltre l’autorità garante per la protezione dei dati personali è intervenuta di recente a chiarire che il Codice della Privacy,nel caso vi sia la necessità di salvaguardare la vita o l’incolumità di una persona,consente alla società telefonica di comunicare i dati all’organismo di soccorso,anche senza il consenso dell’interessato.

 Purtroppo l’impianto normativo in alcuni punti è oscuro e foriero di dubbi e contrasti normativi,occorre quanto meno ridurre i conflitti interpretativi e trovare,possibilmente,un punto di equilibrio a tutela della dignità delle persone .

 DOTT. PIETRO CUSATI

GIUDICE TRIBUTARIO

 PRESSO LA COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE

 DI SALERNO.

 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro