Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Domenica, 11 Aprile
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Rifiuti, gli impianti di compostaggio che non ci sono. Prima pietra a quello di Eboli


31-10-2008

Quanto costa ogni tonnellata di organico spedito in altre regioni italiane perché in Campania non ci sono impianti di compostaggio?

Ben 180 euro, che sommati a tanti altri rappresentano lo sperpero e l'assurdità di una crisi senza fine. E la prima pietra posta per l'impianto di Eboli, fa fare un po' i conti a quando, con tutti gli impianti a regime, in Campania si dovrebbero smaltire 620 mila tonnellate di rifiuti organici.

Per ora partono invece per la Calabria e la Sicilia e se da un lato si chiede di fare la raccolta differenziata, dall'altro non si è mai pensato ad un piano rifiuti serio che prevedesse al posto degli inceneritori, gli impianti di compostaggio.

Ecco quindi il primo vero impianto ad Eboli, comune del salernitano. Secondo il progetto dovrebbe entrare in funzione in estate.

Il suo costo supera di poco i 5 milioni di euro.

Toccherà costruire la struttura alla ditta Sacco di Pontecagnano, mentre la società Durner Spa di Bolzano si occuperà dell’impiantistica e della gestione. A nord dell’area da 32 mila metri quadrati, sorgerà l’isola ecologica per completare la raccolta differenziata.

Una volta terminato il ciclo, si potrebbe così utilizzare il compost come concime per i campi, recuperando anche i siti contaminati.

“A Eboli, così come in altri impianti – ha dichiarato Walter Ganapini, assessore regionale all'ambiente - riusciremo così a produrre energia elettrica con i rifiuti organici”. Ma fino a quando i 22 impianti regionali non entreranno tutti in funzione – la Regione ha stanziato 100 milioni di euro per la loro costruzione - non si uscirà mai da questo baratro.

Attualmente in Campania ce n'è uno a Teora (Avellino) dove vengono lavorati circa 400 mila tonnellate di rifiuti “multi materiale da scomporre”, e quello di Polla e Caivano dove paradossalmente sono adibiti a stoccaggio “provvisorio della frazione organica”. Un quadro davvero sconfortante.

E così i piccoli comuni si trovano ora sull’orlo del collasso finanziario, e proprio quelli che hanno avviato la raccolta differenziata. Comuni oberati dai costi dello smaltimento dei rifiuti organici che si continua ad effettuare fuori dalla Campania.

 

tratto da: www.ecostiera.it




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro