Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Venerdì, 20 Settembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Il Vallo di Diano diventa elemento centrale del progetto "Appennino Parco d'Europa"


15-10-2008

Ape, il Vallo di Diano è strategico
Appennino Parco d'Europa, l'area salernitana diventa elemento centrale
Il Vallo di Diano diventa elemento centrale del progetto "Appennino Parco d'Europa", il mastodontico programma nazionale di valorizzazione della dorsale montuosa italiana. Con il decreto dirigenziale numero 533 la Regione Campania ha stanziato 831.977,33 euro per la creazione degli itinerari turistici del Vallo di Diano. I fondi, che rappresentano il 40% della somma totale approvata, verranno trasferiti all'omonima comunità montana che si occuperà della loro gestione e della fase operativa.

Il progetto Appennino Parco d'Europa, conosciuto da tutti come progetto Ape, nasce nel lontano 2001 all'indomani dell'accordo tra il ministero dell'Ambiente, le le amministrazioni regionali capofila ed alcuni Enti locali particolarmente interessati allo sviluppo del territorio montano.
Per l'area meridionale viene approvato un programma denominato "L'Appennino meridionale: il monachesimo ed il latifondo agrario (ivi compresa la via istmica ed antica Lucania)" e successivamente la Campania, quale entità coinvolta, individua alcune proposte meritevoli di applicazione e sostegno.
Il progetto della comunità montana del Vallo di Diano riceve un finanziamento di 2.426.830,97 euro, dei quali 346.886,88 vengono coperti grazie al contributo del Cipe e 2.079.944,09 sono a carico della Regione.
Lo stanziamento deliberato con il decreto dirigenziale numero 533 copre il 40% di questa somma ed è vincolato alla presentazione del documento di avanzamento dei lavori che deve attestare la realizzazione di almeno la metà delle opere progettate.
La Regione ha anche stabilito il meccanismo interno di ripartizione e trasferimento dei soldi, che verranno prelevati dal fondo di riserva così come stabilito dall'articolo 28 della legge regionale 7/2002 e suddivisi in tre tranche pari al 50% (415.988,82 euro), 35% (291.192,17 euro) e 15% (124.796,64 euro) della somma.
L'ambito territoriale interessato dal progetto "Ape – Appennino Parco d'Europa" comprende i territori che si distribuiscono lungo la dorsale dal Passo di Cadibona fino all'Aspromonte e alla Sicilia ed è costituito da territori montani dotati di omogeneità geomorfologica e di diversità storiche e culturali, a cui si aggiungono altri ambiti per connessione o prossimità.
Oggi le aree naturali protette dell'ambito di "Ape – Appennino Parco d'Europa" costituiscono più del 50% della superficie protetta del Paese, facendone emergere il peso nel sistema nazionale di aree protette.
La prima fase del Programma d'azione di "Ape – Appennino Parco d'Europa" è stato finanziata dal Cipe per un importo di 35 miliardi di lire (circa 18 milioni di euro) e prevede la realizzazione di alcuni progetti pilota di grande rappresentatività ed attuabili in tempi contenuti, in grado di affrontare alcuni temi guida.
Parallelamente allo sviluppo del progetto verranno seguite delle linee guida studiate per offrire migliori opportunità di crescita alle popolazioni che abitano nelle zone appenniniche o nelle loro prossimità.
Il progetto Ape prevede il potenziamento dei servizi a rischio -come la distribuzione commerciale, l'organizzazione scolastica e la mobilità a basso impatto ambientale- la tutela dei paesaggi e la creazione di corridoi ecologici legati alla storia del territorio. Tema dominante dell'area campana e di quella valdianese sarà la via sacra dei Longobardi.
Inoltre il progetto Ape, soprattutto per quanto concerne la Campania, è indirizzato alla valorizzazione di risorse immobili, alla costruzione di un ambiente sociale adatto allo sviluppo, al miglioramento della qualità di vita nelle aree in ritardo ed al potenziamento dell'offerta di servizi innovativi e qualificati per i residenti e per i visitatori. Il programma di itinerari turistici ideato dalla comunità montana del Vallo di Diano si inserisce, inoltre, nel quadro complessivo di valorizzazione del territorio e di promozione delle eccellenze prodotte in questa specifica area di riferimento.

Enzo Senatore

tratto da: www.denaro.it




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro