Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Domenica, 11 Aprile
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Parco Cilento, Troiano verso la presidenza


17-09-2008

Amilcare Troiano, già presidente del Parco nazionale del Vesuvio, sarebbe il candidato più accreditato per la guida dell’area protetta del Cilento e Vallo di Diano. Voci insistenti nelle ultime ore danno il suo nome come quello in grado di mettere d’accordo il Ministro dell’ambiente Stefania Prestigiacomo e il presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino. Grazie al doppio placet di Forza Italia e An, Troiano avrebbe incassato la proposta del Ministro e potrebbe essere oramai solo una questione di giorni la firma di intesa del governatore. Uomo di Alleanza nazionale, 57 anni, avvocato, già responsabile regionale dell'associazione ambientalista Kronos, Troiano ha guidato dal 2001 al 2007 il Parco del Vesuvio. A due mesi dalle dimissioni del sociologo Domenico De Masi, si definirebbe così la presidenza di Palazzo Mainenti. Ma non mancano le polemiche per la nuova indicazione esterna all’area. «Si continua a mortificare un territorio, già troppe volte privato di rappresentanze politiche che conoscono i problemi e le esigenze della popolazione – rimarca il consigliere regionale del Movimento per l’autonomia, Franco Brusco – Tutta la mia stima a Troiano, ma il Parco del Cilento deve essere governato da una persona radicata nel luogo e il nome deve scaturire da un accordo di tutti i partiti della coalizione. Invito i parlamentari e uomini di governo del Salernitano a non considerare mai più il Cilento e Vallo di Diano terra di conquista e camera di compensazione per equilibri politici tutti interni al Pdl ai danni delle professionalità del territorio». Una posizione simile quella di Gabriella Natale, responsabile regionale pari opportunità di An e dell’osservatorio provinciale ambiente, il cui nome pure è circolato tra i papabili. «Non ho nulla contro la persona, ma il Cilento e il Vallo di Diano non possono essere ancora una volta colonizzati – dice – In ogni caso il Parco va commissariato perché altrimenti, chiunque sia il designato sarà un presidente ombra e non potrà governare perché costretto a mediare con un direttivo nominato dal governo precedente». Tra i possibili candidati che si sono indicati negli ultimi m4esi anche il senatore Gaetano Fasolino, l’avvocato amministrativista Marcello Feola, il presidente della Fondazione Vico di Vatolla e leader del movimento ecologista “Fare ambiente”, Vincenzo Pepe. «Sono stato contattato ma non ho dato la mia disponibilità per gli impegni già assunti a livello nazionale – spiega Pepe – Spero solo che sia nominato un presidente che possa portare avanti le dinamiche di questo territorio, lavorando bene come stava facendo De Masi».

 

ELISABETTA MANGANIELLO

 

tratto da: www.ilmattino.it




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro