Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Mercoledì, 10 Agosto
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Grande successo delle manifestazioni del PDL nel Vallo di Diano


10-09-2008

GRANDE SUCCESSO DELLE MANIFESTAZIONI DEL PDL.

Il Popolo della Libertà esulta per il grande successo registrato nelle due manifestazioni tenutesi martedì scorso rispettivamente a Sant’Arsenio e Teggiano. Successo ovviamente di pubblico ma soprattutto per la qualità degli interventi che hanno incontrata l’attenzione dei molti presenti.
Il primo dei due incontri, promosso dal movimento giovanile del Popolo della Libertà, si è tenuto presso l’aula consiliare del comune di Sant’Arsenio dove si è discusso di giovani e politica. Prima delle conclusioni affidate all’onorevole Pasquale Marrazzo, si sono alternati negli interventi il vice commissario provinciale di Forza Italia Valentino Di Brizzi ed il coordinatore Vallo di Diano di Alleanza Nazionale Giovanni Graziano. Ma la grande novità è stata la scena finalmente occupata dai giovani, infatti gran bella figura hanno fatta sia il responsabile cittadino di Azione Giovani Giuseppe Sandullo sia il responsabile comprensoriale del movimento giovanile della destra politica Giuseppe Rinaldi. Quest’ultimo, poi, ha tenuta una vera e propria lezione di politica giovanile dalla prospettiva di un giovane animato da valori ed ideali di destra, fatto singolare nel Vallo di Diano che ha destato l’apprezzamento di pari età anche di vedute diverse.
Poi tutti a Pantano di Teggiano dove, in una sala gremita in cui molti non hanno trovato posto a sedere, si è parlato del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano e della poltrona di presidente lasciata vuota dalle dimissioni di De Masi. Proprio quel De Masi che alcuni sindaci della comunità del parco rivorrebbero in sella e lo chiedono attraverso una sottoscrizione popolare. Di diverso avviso è la classe dirigente del Popolo della Libertà, presente al completo, ad eccezione del coordinatore cittadino di Forza Italia Laverio De Paola, nella sala riunioni della parrocchia di San Giuseppe Lavoratore.
“La presidenza del parco nazionale – ha tuonato Giovanni Graziano, il coordinatore di AN - è una prerogativa del Popolo della Libertà e di questo territorio, noi lo chiediamo con forza interpretando il volere popolare che alle ultime elezioni ha premiato il progetto politico del centro destra e, nel contempo, ha bocciato il modello gestionale del Parco Nazionale interpretato dall’ex presidente Tarallo e che ha trovata continuità nella presidenza De Masi. Il ministro Prestigiacomo – conclude Graziano – non può non tenere conto delle aspettative dei cittadini”.
Al tavolo dei conferenzieri, dietro la brillante moderazione del consigliere comunale Paolo Sanseverino che ha fatto anche gli onori di casa, si sono succeduti tutti i dirigenti locali del centro destra tra cui Franco Bellomo di Azione Sociale, Cinzia Morello del Partito Repubblicano, Gaetano Rubino di Democrazia Federalista Campana, Umberto Sellaro di Forza Italia e tra i promotori dell’iniziativa, e gli abitué Graziano e Di Brizzi. Tutti indistintamente si sono rivolti al Senatore Esposito ed all’onorevole Marrazzo, che hanno presenziato all’incontro, con la richiesta di intercedere presso il ministro Prestigiacomo affichè intervenga subito per dare soluzione ad una crisi politica e istituzionale che si trascina ormai da troppo tempo. Una fatto singolare, che per certi versi ha destato anche l’apprezzamento del Popolo della Libertà, è stata la nota fatta recapitare al tavolo della presidenza dal vice presidente del parco Corrado Matera che si è dato disponibile ad accogliere istanze e proposte che dal dibattito sarebbero emerse.
Le conclusioni sono state affidate ai due big intervenuti all’incontro. L’onorevole Marrazzo ha assicurato il proprio impegno nel sostenere le ragioni del Popolo della Libertà del Vallo di Diano mentre il senatore Esposito ha indicato un percorso per giungere alla soluzione della crisi che prima dell’individuazione del presidente deve passare per un piano del parco, un progetto programmatico relativo a ruolo che l’ente deve avere per lo sviluppo del territorio. Per questo il senatore Esposito si è dato disponibile a collaborare alla stesura di un piano che non può prescindere dal confronto con il centro sinistra locale a partire dal vice presidente del parco.
 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro