Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Sabato, 23 Gennaio
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Intensificata attivitą di controllo per la verifica di eventuale presenza di diossina nelle mozzarelle


29-03-2008

Intensificata dal Dipartimento di Prevenzione della ASL SA/3 l’attività di monitoraggio del territorio per verificare la eventuale presenza di diossina. “Dal 2004 ad oggi, -afferma il dottor Giuseppe Di Fluri, già direttore del Dipartimento di Prevenzione ed attualmente Direttore Sanitario Aziendale- oltre alle analisi previste per legge, sono stati effettuati altri prelievi sia sul latte bufalino che su quello bovino e ovicaprino. I risultati emersi sono molto al di sotto dei valori previsti dall’apposito Regolamento CEE, n. 1881 del 2006, che già di per se è molto rigido. In particolare, in passato gli esami sono stati intensificati sia in occasione dell’incendio verificatosi nel 2005 presso la Fondeco di Polla, sia nel 2006 in occasione dell’incendio del materassificio a Prato Comune di Montesano, ma anche in aree a rischio per la presenza di particolari industrie”.

Occorre ricordare, in proposito, l’impegno della Regione Campania che, dopo avere approvato la Legge n. 3 del 2005, ha seguito e segue con particolare attenzione questa vicenda che interessa tutto il territorio regionale nell’ambito della prevenzione generale.

Nel 2007 sono stati prelevati 227 campioni in base alla Legge Regionale n. 3 del 2005. In particolare, sono stati effettuati per verificare eventuali presenze di diossine nella zona di Capaccio, dove è presente una forte produzione di latte bufalino, ma anche nel Vallo di diano e nelle aree interne del Cilento e tutti hanno dato esito favorevole anche nei confronti di altri parametri valutativi. Per quanto riguarda il latte, viene controllata tutta la filiera in modo da offrire maggiore tranquillità ai consumatori. Ben 46 prelievi hanno riguardato i PCB (composti chimici policlorobifenili) contenenti cloro utilizzato in passato nella sintesi di antiparassitari, erbicidi, preservanti del legno, vernici ed altro.

“I prelievi –spiega il direttore del Dipartimento, dottor Giuseppe Fornino- vengono sottoposti alla ricerca quali e quantitativa di diossine, PCB diossinosimili. I risultati riscontrati sono molto al di sotto della soglia di rischio per cui non c’è alcun pericolo per la salute pubblica. Non per questo, però, gli esami si fermeranno e continueranno ad interessare anche gli alimenti destinati agli animali.”.

tratto da: www.salernonotizie.it



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro