Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Venerdì, 03 Dicembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Centri per l'impiego: valore e potenzialitą. La provincia al fianco delle categorie svantaggiate


10-07-2007

CENTRI PER L’IMPIEGO: VALORE E POTENZIALITA’

LA PROVINCIA AL FIANCO DELLE CATEGORIE SVANTAGGIATE


 

centri per l'impiegoLa Provincia di Salerno punta alle politiche attive del lavoro, a servizi che siano di avviamento e di accompagnamento al cittadino nel mutato panorama lavorativo che oggi vede i Centri per l’Impiego al centro di una radicale trasformazione socio-economica in atto in regione Campania. “Non più assistenzialismo” è quanto espresso da Maria Josè Vaccaro, docente di Diritto al lavoro dell’Università degli Studi di Salerno che, ospite al primo workshop organizzato ieri mattina a Salerno, ha parlato di “welfare to work”, ovvero di interventi mirati ad aree svantaggiate, valorizzando le risorse e stimolando la competitività. “Basta, dunque, con una formazione teorica, asettica, oggi lo studente deve avere la possibilità di conoscere le tante opportunità offerte da un mercato del lavoro che si fonda su un sistema europeo”. Intensa la giornata di confronto e dibattito organizzata presso la sala Bottiglieri di palazzo S.Agostino dall’assessorato al Lavoro della Provincia nell’ambito della campagna “Avanti c’è posto” voluta per presentare la nuova immagine dei Centri per l’impiego sorti in provincia di Salerno per soddisfare le esigenze dei cittadini in cerca di prima occupazione. “Protocolli di intesa tra enti pubblici e privati ed accordi con l’Università degli studi di Salerno favoriranno la nascita di nuovi percorsi di avviamento ed accompagnamento al lavoro; servizi di informazione mirati che fungeranno da supporto per contrastare e ridurre il fenomeno della disoccupazione- così Massimo Cariello ha esordito nell’ambito del workshop intitolato “Centri per l’Impiego- valore e potenzialità”.
“Gli iscritti al Centro per l’Impiego sono oggi circa 221 mila, sebbene questi dati non tengono conto dei molti lavoratori in nero. E’ pertanto fondamentale fare rete- spiega Graziano Lardo, responsabile delle Politiche del lavoro della Provincia- l’eccessiva segmentazione dei servizi produce dispersione, favorendo un maggiore radicamento del lavoro sommerso”. Dai dati forniti dall’osservatorio provinciale sul Mercato del lavoro, riferiti all’anno 2006, si registra però che sulla totalità degli inoccupati circa la metà è stata assunta. Pertanto sebbene sia consistente il numero di persone in cerca di occupazione soprattutto nei comuni più densamente popolati come Battipaglia, Mercato San Severino, Nocera Inferiore, il fenomeno pare risulti contenuto nel capoluogo di provincia, dove su 21.067 inoccupati (principalmente donne) ben 20.148 quelli assunti. “Il nostro impegno è creare nuove opportunità e strumenti che consentano una maggiore sinergia tra il lavoratore e l’azienda, oggi più consapevole dei rischi e dei vantaggi di un mercato del lavoro in continuo mutamento. Ma lo sforzo maggiore è offrire a tutti pari dignità ed opportunità”, così Angelo Villani presidente della Provincia è intervenuto nell’ambito del workshop. Appuntamento questo che ha visto anche la partecipazione di Corrado Gabriele, assessore al Lavoro della Regione Campania; di Rossano Festa, direttore della Direzione provinciale del Lavori di Salerno; di Lucia Senese, consigliera provinciale di Parità e di Antonio De Simone, dirigente S.T.A.P. - Formazione della Regione Campania. I lavori, coordinati dal giornalista Angelo Di Marino, direttore del quotidiano “La Città”, hanno coinvolto all’incirca 200 persone, tra questi i rappresentanti della Federazione italiana per il superamento dell’handicap (FISH), dell’ente nazionale Sordomuti di Salerno, del DPI Italia (Disabled People’s Internazional), del Centro per l’occupabilità femminile (C.O.F.) e i responsabili dei settori amministrativi provinciali (STAP- Regione Campania).
Un incontro che ha inteso catalizzare l’attenzione sul ruolo determinante dei Centri per l’Impiego e dei nuovi servizi pensati per le fasce deboli. Nascono così: lo Sportello per l'Europa (Eures); lo Sportello Aree Critiche; lo Sportello informativo per il Disagio, destinati a disoccupati di lunga durata, alcolisti ed ex alcolisti, immigrati, vittime della prostituzione, detenuti ed ex detenuti; lo Sportello per i Diritti, che avvalendosi della legge 68/99 prevede l’inserimento lavorativo di persone con disabilità iscritte nell’elenco previsto per legge; lo Sportello per le Pari Opportunità. E sarà proprio nell’ambito dei workshop itineranti previsti in provincia dal prossimo autunno che saranno sviscerati i diversi aspetti normativi e informativi dei nuovi servizi alla collettività.

 



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro