Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Mercoledì, 05 Agosto
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



La terza provincia nella Grande Lucania


22-01-2007

E’ da tempo, e con una certa frequenza, che leggo di paesi del Cilento e del Vallo di Diano che vogliono lasciare la Campania e far parte della Basilicata, o costituire la sesta provincia della Campania.

Il sottoscritto è da tempo favorevole alla costituzione della terza provincia della Lucania, comprendente tutti i paesi a sinistra del fiume Sele, il lagonegrese e la zona costiera già della Basilicata, fino ai confini della Calabria.

Si potrebbero ridisegnare i confini della provincia di Potenza e disegnare i limiti della nuova provincia, nella cui area andrebbe ricercato il capoluogo, che potrebbe essere sia una  città costiera che dell’entroterra.

Progetto suggestivo e difficile, ma forse l’unico che con maggiore possibilità potrebbe sollevare le sorti economiche di queste zone.

Questa area era parte integrante dell’antica Lucania; Paestum era l’approdo più importante sul mar Tirreno fin dai tempi della Roma antica; molte aree interne sono connotate dalla cultura e dalla storia della Lucania, i cui segni sono presenti anche nel nome di alcuni paesi della provincia di Salerno (Atena Lucana nel Vallo di Diano e Vallo della Lucania nel cuore del Cilento).

La storia da ragione a chi vuol far parte della Lucania e oggi si hanno mille motivi per distaccare quest’area dalla Campania.

Il Cilento, il Vallo di Diano, gli Alburni, le valli del Calore e alla sinistra del Sele, il lagonegrese e Maratea andrebbero a costituire una grande provincia, le cui potenzialità turistiche (le coste, il Parco Nazionale) sarebbero l’elemento portante dell’economia di tutta la zona che la politica non potrebbe mettere ai margini delle competenze.

Oggi quest’area del salernitano rappresenta circa il 20% della intera superficie della Campania, oltre il 40% della provincia di Salerno; politicamente è rappresentata da un solo consigliere regionale su 60 e dal vice presidente della giunta (che non è eletto, ma nominato).

In Campania quest’area è ai margini del potere politico: grande estensione territoriale, molti paesi, molti chilometri da percorrere, ma pochi abitanti e pochi voti e i candidati affidati al buon cuore dei partiti; è un’area, di conseguenza, che interessa poche persone che intendano far politica.

Alcuni continuano a pensare alla sesta provincia della Campania ma questa ipotesi non affascina e poco interessa, poiché sarebbe sempre una provincia povera, in quanto Napoli e le zone limitrofe sono e continueranno ad essere la parte politica dominante, perché lì è concentrata la maggior parte della popolazione della intera regione.

Continuo a pensare che sarebbe meglio costituire la terza provincia della Lucania: si andrebbero ad aggiungere nuove aree a quelle esistenti dove i problemi sono meglio integrabili e non esisterebbe un polo che concentra gran parte del potere politico.

Una nuova grande Lucania dove il turismo costiero dei due mari, le aree naturalistiche interne, i Parchi nazionali del Cilento-Vallo di Diano e del Pollino costituirebbero certamente un grande volano per lo sviluppo economico anche per le aree aggiunte.

Comprendo con chiarezza le motivazioni che spingono alcuni comuni, limitrofi alla provincia di Potenza, a chiedere di passare alla Regione Basilicata, ma penso che sarebbe una soluzione limitativa che forse risolverebbe il problema di pochi, ma non il problema che attanaglia un’area molto più grande.

Dal Corriere, che già ha pubblicato le iniziative di alcuni comuni, vorrei che partisse un confronto anche su questa ipotesi; mi interesserebbe conoscere i resoconti del convegno svoltosi alla Certosa di Padula e il pensiero del comitato promotore, con il quale sarei onorato di incontrarne i componenti e partecipare alle loro iniziative.

 

Salerno 24/10/06                                                                 Franco Monaco

                                                                    e-mail franco.monaco@poste.it




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro