Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Giovedì, 19 Settembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



“Vento d’Avanguardia”: il verdetto finale, premiati i vincitori delle 4 categorie in concorso


19-09-2006

Un bagno di folla per la serata finale del concorso d’arte contemporanea “Vento d’Avanguardia”, tenutosi all’interno delle sale del Museo Archeologico Nazionale di Eboli e della media valle del Sele dal 14 al 17 settembre.
Dopo 4 giorni d’attesa la giuria, composta dai critici Giuseppe Siano e Antonio Picariello, ha decretato i vincitori di questa prima edizione “sperimentale” del concorso: Marino Ficola da Deruta (Pg) con l’opera “Globalmix” e Annarita De Prisco da Pagani (Sa) con “Pianta Grassa in Rete” si sono aggiudicati ex aequo il premio per la scultura; Marcella Fusco (Na) con l’opera “Pasifae” è stata scelta per la sezione pittura; Simona Chiasserini di San Sepolcro (Ar) è invece la vincitrice con “Presenze Assenze” della sezione dedicata alla fotografia; Raffaele Sozio, di Salerno, infine, con “Affanni Invani” ha ottenuto il premio per la grafica. A tutti i partecipanti, oltre all’attestato di partecipazione, sarà dedicato uno speciale sul mensile “Il giornale di Eboli – dal 1915”, partner dell’evento.
Un verdetto questo della giuria tecnica che ha riscontrato il favore del pubblico presente, tra cui va segnalata la presenza del presidente del centro di riabilitazione Nuovo Elaion, Cosimo De Vita, sostenitore della manifestazione, dell’assessore alle Politiche giovanili della Provincia di Salerno, Massimo Cariello e del presidente del consiglio del comune di Eboli, Mario Conte. Una serata dalle forti emozioni per i quaranta finalisti al concorso e per quanti credono fortemente nell’idea che l’arte va coltivata e promossa, come ha sottolineato la direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Eboli, Giovanna Scarano: “queste le iniziative da sostenere e che il museo è pronto ad ospitare. Una struttura museale non è uno spazio chiuso– prosegue la direttrice – ma un luogo dove si compie l’incontro armonico tra passato e futuro”.
“Le espressioni artistiche di civiltà passate a confronto le esperienze dell’arte contemporanea di tutta Italia, convogliate, per l’occasione, in un unico spazio è un fatto lodevole, soprattutto se poi questo è frutto dell’impegno di giovani intraprendenti”, questo il giudizio di Siano e Picariello in merito ad un evento considerato “sperimentale”, ma che è riuscito a piantare già i suoi primi semi.  Giovani, quindi, capaci di mettere in discussione il torpore in cui versa la provincia salernitana per scuoterlo con la creatività dell’arte contemporanea: “siamo soddisfatti – dichiarano alla “Eolo Edizioni & Comunicazione”, ideatore ed organizzatore dell’evento – abbiamo avuto un largo consenso di pubblico e critica, cosa insolita per questa città”. Più di 500 le persone registrate, accorse da tutta Italia, con qualche presenza anche internazionale; fattore, questo, che ci sprona affinché “Vento d’Avanguardia” cresca negli anni e diventi un appuntamento fisso per Eboli e per il mondo dell’arte. Una fiducia questa che proviene anche dal felice gemellaggio con il Museo nazionale di Eboli”.

Bilancio, dunque, più che positivo per una organizzazione capace di offrire un evento d’eccezione, impreziosito dalla presenza di ospiti illustri, a cominciare dalle opere dell’artista italo-tedesco Alfredo Bortoluzzi della scuola del Bauhaus, esposte al pubblico per la prima volta ricreando un trait d’union con quelle che sono le espressioni dell’arte contemporanea, racchiuse ad esempio nelle creazioni fluorescenti di Andy, pittore e musicista dei Bluvertigo, o di Francesco Cuomo, artista ebolitano ospite presso la galleria di palazzo Coveri a Firenze. E poi ancora le donne fasciate di Vincenzo Paudice, le figure empiriche di Tommaso Guarino, le atmosfere suburbane di Alfonso Mangone, le irriverenti videoinstallazioni del giovane regista Enrico Tucci, e i lavori degli artisti dell’associazione salernitana “Macunaìma”. Meritano poi una menzione speciale le creazioni degli ospiti del centro di riabilitazione “Nuovo Elaion” di Eboli, partner del concorso in compagnia del centro benessere Balnea, di Battipaglia, e l’azienda Polak di Eboli. La partecipazione attiva dei laboratori artistici del centro ha suscitato grande interesse e consensi da parte di quanti solo in queste poche e rare occasioni hanno modo di apprezzare l’immane lavoro condotto dagli operatori socio-assistenziali e dagli stessi ragazzi, teso ad una maggiore comprensione delle disabilità. E’, infatti, proprio attraverso la manualità e le tecniche artistiche consuete che i pazienti del centro comunicano e interagiscono con l’esterno.

Info :  www.ventodavanguardia.com




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro