Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Giovedì, 06 Agosto
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Parco agroalimentare del Cilento


22-05-2006


Presso l'Amministrazione Provinciale di Salerno, il 16 maggio si è tenuto il Convegno Nazionale "Dieta mediterranea e territorio: il Parco Agroalimentare del Cilento" organizzato dall'Accademia Alimentare Italiana, organismo nazionale che riunisce esperti nelle diverse discipline relative all'alimentare e dalla Società Italiana di Scienze Alimentari e Gastronomiche. Di entrambe è presidente il Prof. Fausto Cantarelli, ordinario di Economia Agroalimentare nell'Università di Parma. Il territorio di Salerno e del Cilento è stato centro nevralgico delle ricerche di Ancel Keys, alla cui ricerca l'Italia deve la scoperta della "dieta mediterranea" nel significato che egli stesso ha dato alla formula. E proprio il prof. Fausto Cantarelli ha magistralmente presieduto i lavori del convegno sottolineando che per "dieta mediterranea" si deve intendere il consumo prevalente di prodotti vegetali freschi, di pesce e di pochi prodotti di origine animale (carni e formaggi), con l'olio di oliva come condimento e il vino come bevanda, in contrapposizione ad una "dieta celtica" i cui consumi prevalenti sono di origine animale, con condimenti anch'essi di origine animale (burro e strutto) e come bevanda la birra. Il Presidente, con grande competenza ed entusiasmo, ha portato all'attenzione dei convegnisti, motivi di riflessione sui costumi alimentari del bacino del Mediterraneo evidenziando la minore frequenza delle malattie da benessere e la maggiore longevità delle popolazioni dovute alla stretta coerenza esistente tra "dieta mediterranea" e fabbisogno alimentare. Inoltre ha sottolineato come, terminata l'epoca dell'agri- business, l'uomo abbia ripreso a riflettere, tanto da far pensare ad un "Umanesimo di ritorno", riscoprendo con i prodotti mediterranei anche le nuove opportunità offerte dall'espansione in atto del turismo internazionale, destinato a diventare la più importante industria del mondo per reddito e occupazione specialmente nelle terre mediterranee. Proprio lungo questa linea di pensiero e di ricerca si sono inserite le presenze di illustri relatori: il prof. Flaminio Fidanza e il Prof. Antonino De Lorenzo rispettivamente Presidente onorario e Presidente dell'Istituto nazionale per la Dieta Mediterranea ed il dott. Giampiero Scaglione che ha parlato dell'attualità del vino come antica bevanda mediterranea oggi di grande attualità in virtù dei suoi valori culturali e simbolici. La professoressa Aloj, ordinario di Ecologia nell'Università del Sannio (e che attualmente sta svolgendo, tra l'altro, attività di ricerca su "biologia ed ecologia per la conservazione dell'ambiente"

nell'ambito del Centro di Competenza Regionale Benecon della Seconda Università di Napoli che promuove la crescita competitiva del territorio del Cilento attraverso il trasferimento di conoscenza) ha illustrato una proposta progettuale di istituzione di un Parco Agroalimentare del Cilento per la tutela e la valorizzazione della biodiversità non solo ecosistemica ed agronomica ma anche culturale ed umana in funzione di un modello di economia rurale intesa come economia sostenibile per le aree rurali interne come quella cilentana.
La professoressa, nell'elaborazione del progetto si è avvalsa dei collaboratori dott. Nino Guarino, dott.ssa Anna Zollo e dott.ssa Mariagrazia De Castro.
L'iniziativa proposta ha accoltol'entusiasmo degli intervenuti e soprattutto del Prof. Vincenzo Pepe della Seconda Università di Napoli e presidente della Fondazione G.B. Vico che ha annunciato di voler replicare l'iniziativa convegnistica, sotto l'egida dell'Accademia Alimentare Italiana, proprio a Vatolla sede della Fondazione, per la valorizzazione ecogastronomica dei costumi alimentari cilentani soprattutto in funzione di quel turismo sostenibile per la rivitalizzazione economica delle aree interne del Cilento.

Per informazioni:

Studio Ecolab 0828/
Fondazione Giambattista Vico Palazzo de Vargas – Vatolla (SA) – tel. 0974/845549
e-mail: fvico@oneonline.it

Fonte: La Citta di Salerno



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro