Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Lunedì, 26 Agosto
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Scuola, Iannone: “Progetto Gis e territorio, occasione di formazione attiva per sette istituti”


12-10-2012

“Il progetto promosso dal Gis è un’importante opportunità per gli studenti del nostro territorio sposato dall’Amministrazione provinciale sensibile ai percorsi di ricerca e formazione che si svolgono nelle scuole del nostro territorio. Contestualizzarsi e scoprire la propria identità per essere padroni e artefici del proprio destino è l’obiettivo di una collaborazione istituzionale con la scuola che interagisce con il territorio. L’apprezzamento va agli illustri relatori, ai docenti ed, in particolare, ai ragazzi dei sette istituti coinvolti, che si sono appassionati ai laboratori sperimentali e didattici con l’elaborazione di scritti scientifici”. Così, il vicepresidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone, ha inaugurato la due giorni di studio relativa ai lavori di presentazione dei risultati del Progetto promosso dalla Società Geografica Italiana, in collaborazione con il Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali, l’AIIG – Associazione Italiana Insegnanti Geografia - e GISMeeting, con il supporto del Ministero per l’Università e la Ricerca Scientifica e con il patrocinio della Provincia di Salerno. “La Società Geografica Italiana insieme agli altri Enti partner - ha sottolineato il Segretario Generale Simone Bozzato, che ha curato personalmente la sperimentazione - ha creato un nuovo modello di insegnamento della geografia, già sperimentato positivamente negli anni passati nella provincia di Roma. Anche in occasione di questa sperimentazione nelle scuole della provincia di Salerno ha verificato il forte interesse da parte dei docenti e degli studenti coinvolti e sta lavorando per estendere il Progetto ad altre scuole del territorio”. Il progetto “Geographic Information System: opportunità di integrazione tra natura e tecnologia e nuovo strumento per la diffusione della cultura scientifica” ha permesso la sperimentazione didattica presso sette scuole secondarie di II grado della provincia di Salerno: l’Istituto Tecnico “Santa Caterina da Siena”, il Liceo Scientifico “Da Procida” di Salerno, l’ I.T.I.S. “Gerolamo Gatta” di Sala Consilna, l’I.P.S.S.A.R. di Nocera, l’Istituto “Pantaleo Comite” di Maiori, il Liceo Scientifico “E. Marini” di Amalfi e l’Istituto Tecnico Statate per il Turismo “Flavio Gioia” di Amalfi. Il contesto preso in esame è stato quello salernitano, con particolare riferimento a due aree distinte: quella di Amalfi-Salerno e quella del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. I risultati del progetto sono stati riportati in un volume a cura della Società Geografica italiana Onlus dal titolo “Gis e Territorio. L’obiettivo è stato quello di fornire agli studenti strumenti di indagine che potessero stimolarli ad essere cittadini attivi, in grado di misurarsi in modo critico con le trasformazioni territoriali in atto nei loro luoghi di appartenenza. I dati verificati dai questionari sottoposti agli studenti al termine della sperimentazione inducono a riflessioni sostanziali sulla necessità di reinterpretare gli interessi degli studenti e degli stessi docenti, convogliandoli nella direzione di un nuovo modo di proporre la didattica della Geografia. Tra i compiti svolti, il tracciamento di una linea ferroviaria che potesse mettere in diretto collegamento l’area del Parco Nazionale del Cilento e il Vallo di Diano alla zona costiera, alle aree turistiche e ai principali poli urbanizzati. Partendo dalle linee esistenti, gli studenti, hanno integrato la linea ferroviaria personale in base a quelle che ritenevano le esigenze più importanti dell’area in questione. Domani a Ravello alle ore 10, presso Villa Rufolo, si terrà il workshop con gli studenti e i docenti dei sette istituti salernitani coinvolti nella sperimentazione. Saranno relatori: Eugenia Apicella, segretario generale del Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali, Mariella Ronza, responsabile dei rapporti con gli Enti locali dell’ufficio dell’Aiig, Fabio Pollice, responsabile di progetti europei del Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali, Gianluca Casagrande dell’Università Europea di Roma, Luisa Carbone dell’Università “Tor Vergata” Sandra Leopardi della Società Geografica italiana, Assunta Giglio e Maria Ronza della “Federico II” di Napoli. Le conclusioni saranno affidate a Roberto Reali del Consiglio Nazionale delle Ricerche.




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro